GIOVANNI COLANERI RACCONTA LA SUA "LAURENTINA/REBIBBIA"

Giovanni Colaneri, artista romano di 26 anni. Di sé dice: “preferisco comunicare con le immagini piuttosto che con le parole”. E questo è arrivato anche al pubblico, che lo ha votato come finalista dell’open call di Art Stop Monti permettendo al suo progetto artistico di essere accolto negli spazi della rinnovata metro Cavour.

Artstopmonti.Giovannicolaneri

Colorata, surreale e familiare agli abitanti della Capitale: la sua opera si chiama“Laurentina/Rebibbia” e raccoglie luoghi e simboli di Roma, uno per ogni fermata metro. Soffermarsi per cercare di riconoscerli viene spontaneo anche al più frettoloso viaggiatore.

Ma per capire meglio cosa c’è dietro questo progetto, non ci rimane che parlare con il suo autore. Ecco, dunque, una breve intervista a Giovanni Colanieri. Buona lettura!

Chi è Giovanni Colaneri e come inizia la sua vocazione d’artista?

Sono un ragazzo di 26 anni che preferisce comunicare con le immagini piuttosto che con le parole. La passione per il disegno nasce anche da questo: già da quando ero molto piccolo disegnavo molto più di quanto non parlassi. Sono cresciuto in un piccolo paesino di montagna in provincia di Isernia, Frosolone. Dopo la scuola ho studiato grafica d’arte all’Accademia di Belle Arti di Firenze, poi illustrazione all’ISIA di Urbino. Se prima ero convinto di voler fare l’illustratore per tutta la vita, dopo quest’ultima esperienza, nonostante io sappia quanto sarà difficile, lo sono ancora di più.

“Laurentina/Rebibbia”, sceglie per ogni fermata della metro B un monumento della città. Ritroviamo San Pietro e il Colosseo, ma anche simboli meno istituzionali come l’opera di Blu. Come hai individuato il “monumento” più rappresentativo delle fermate metro?

Devo ammettere che non è stata una cosa semplice, principalmente perché Roma è una città che contiene talmente tanta storia che risulta quasi impossibile riuscire a far entrare tutto ciò che si può rappresentare su una billboard di quelle dimensioni. Nel mio caso ho scelto quei posti e monumenti che ho ritenuto più riconoscibili dai romani e che quindi potessero far parte di un immaginario comune. Per questo ho creduto che anche l’opera di Blu potesse rientrare appieno tra questi. Inoltre ho preferito i monumenti che fossero più adatti a ricostruire, seppure in maniera poco percettibile, le lettere che compongono Laurentina e Rebibbia. Ciò che ne è venuto fuori è una piccola sintesi di quelle aree della città nelle direzioni dei capolinea. Infine, per renderla più viva l’ho riempita di persone, macchine e tanto colore.

Se dovessi descrivere in tre parole la tua opera, quali sceglieresti?

Surreale, colorata, relativa. 

Cosa ha voluto dire per te intervenire in un ambiente come la stazione?

La stazione è un luogo di passaggio dove la maggior parte delle persone corre, va di fretta. In questo senso, le due illustrazioni inserite in questo contesto possono essere quell’elemento di disturbo che riesce a fermare il tempo anche solo per un attimo prima che queste persone riprendano la loro corsa in metro. Confesso che era una delle cose che avrei voluto fare da tempo: alcuni anni fa, mentre aspettavo la metropolitana alla stazione Dante di Napoli, stavo guardando il grande pannello espositivo appeso sopra ai binari e ho pensato a quanto sarebbe stato figo poterci disegnare sopra. Averlo fatto davvero mi ha reso molto felice.

Cosa speri di trasmettere nei passeggeri che osservano la tua opera?

Qualche giorno dopo l’affissione, ho ricevuto un direct su instagram da una ragazza che mi ha raccontato di come la mia illustrazione, incrociata per caso mentre prendeva la metro per andare a lavoro, le abbia migliorato la giornata; è stato meraviglioso. Credo che non potrei sperare niente di meglio che questo.

Ringraziamo Giovanni Colanieri per averci raccontato di sé e del suo progetto. A noi non resta che invitarvi a guardare con i vostri occhi la nuova opera vincitrice della call di Art Stop Monti e augurarvi che, scorgerla nel tragitto verso il lavoro, lasci qualcosa in più di bello anche alla vostra giornata!