USCENDO DALLA STAZIONE VERSO PIAZZA DELLA SUBURRA

Inizia il viaggio di Art Stop Monti tra i vicoli di Rione Monti, il poetico scenario che ospita il progetto.

Basta fare un passo fuori dalla stazione, infatti, per immergersi in stradine intricate tra le quali è passata la storia della città: qui nacque Giulio Cesare, Nerone saggiò gli umori del popolo, Messalina imparò le arti amatorie…

La nostra prima tappa è Piazza della Suburra: il suo nome viene dal latino: “Sub” e “Urbe”, ossia “sotto la città”, indicando la parte della città che era posta sotto il colle Palatino, cioè sotto la città vera e propria. A torto si crede, però, che questa corrisponda all’antica zona della Suburra romana, luogo malfamato e, in realtà, molto lontana dalla Piazza.

Piazza della Suburra è invece racchiusa tra quelle che furono due antiche e nobili vie romane: l’attuale Via Urbana, prima Vicus Patricius, che ospitò le abitazioni di senatori e nobili romani, e Via Leonina, prima Virus Cyprius, via di librai, biblioteche e gente colta.

Oggi Piazza della Suburra è luogo di ritrovo ricco di ristoranti, pub e caffetterie piena di turisti e viaggiatori che ogni giorno la attraversano.

E voi, passeggiando in questa piazza, quante tracce della storia passata riuscireste a riconoscere?