RUB KANDY: ARTE E ILLUSIONI OTTICHE

 

Vi abbiamo presentato l’opera che, dal 6 aprile, Art Stop Monti ha inserito nella stazione Cavour. #InTheMoodForLoveRome è un’opera dal sapore pop, un intervento che nella sua essenzialità fa alzare lo sguardo al viaggiatore più distratto e che si lascia liberamente interpretare.

La scritta è unica, ma a seconda della prospettiva da cui la si guarda recita due messaggi diversi: se si entra in stazione invita i passeggeri a soffermarsi, “wait”, se si esce è una dedica d’amore, “ti amo”.

Dopo avervi presentato l’intervento attraverso le parole dell’artista (se avete perso l’intervista, potete cliccare qui!), andiamo indietro nel tempo per presentarvi qualcosa a proposito dei precedenti lavori di Rub Kandy.

Vi raccontiamo di alcune delle sue opere realizzate con una tecnica tanto antica quanto affascinante e per il quale utilizzo Rub Kandy si è distinto: l’Anamorfosi.

L’Anamorfosi è una tecnica antichissima, nata nel Rinascimento e forse utilizzata già dagli antichi egizi. Consiste nella realizzazione di un’immagine fortemente distorta, che acquista la “vera forma” solo quando l’osservatore si dispone in una particolare posizione rispetto al suo piano.

Tale tecnica ha preso una buona parte della produzione artistica di Rub Kandy, che l’ha riutilizzata con un obiettivo ben preciso: far vivere agli spettatori dei “cortocircuiti percettivi” che rivelano nuove prospettive. Degli elementi che, inseriti nell’ambiente, sono visibili soltanto da un punto di vista privilegiato, per cui diventano espressioni di una realtà non aperta a tutti.

Arte e illusioni ottiche, ecco alcune opere di Rub Kandy realizzate grazie a tale tecnica.

Building Vanishing, 12/2011 OUTDOOR FESTIVAL

Building Vanishing, 12/2011 OUTDOOR FESTIVAL

NICK LOVES DRAKE, 11/2014 OUTDOOR FESTIVAL

NICK LOVES DRAKE, 11/2014 OUTDOOR FESTIVAL